Please reload

Rubrica "Gioielli Letterari" (Van Gogh)

January 18, 2018

 Quando penso ad un libro gioiello con entusiasmo penso subito a questo testo:

                     

                          "L' OPERA PITTORICA di VAN GOGH" .

 

Questo libro Gioiello uno dei tanti libri che ho   comprato in giro nei mercatini dell' usato qualche mese fà,è una collana di classici

d' arte,è un libro diviso in tre

parti:

-Passi dell' epistolario.

-Il colore nell' arte.

-Analisi dell' opera pittorica.

 

 Da sempre ho adorato il suo stile di pittura che inizialmente è molto più cupo rispetto alle ultime opere che sono molto più radiose, Van Gogh nacque il 30 marzo 1853, amava dipingere e lo faceva sin da bambino anche se il padre era                                                                contrario. 

 

Van Gogh amava dipingere e immortalare i momenti che contraddistinguevano un pittore dall'animo nobile, dipingeva i contadini a lavoro nei campi, momenti di vita quotidiana di persone semplici con una vita semplice come la sua..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nell'opera troviamo anche una parte dei ritratti dove Van Gogh raffigurava o se stesso o altre persone.. Senza volerlo la sua tecnica diventa sempre più impressionista negli anni, creando capolavori esaltati luminosità e da tecniche estranee al periodo stesso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella terza parte del libro invece troviamo tutte le analisi delle opere pittoriche:

E' poco conosciuta la sua passione per il mondo giapponese ecco i due dipinti più famosi: 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In breve tempo, Van Gogh riuscì a crearsi una collezione personale di stampe giapponesi, favorito dal fatto che queste opere fossero in commercio a prezzi decisamente modici: anche un artista che, come lui, non navigava certo nell’oro, poteva permettersele.

 

Lo sapevi che:

 

- Van Gogh dipingeva di notte e usava  incastrare alcune candele nel cappello di paglia per vederci meglio.

 

-Van Gogh non si sia suicidato ma sia stato ucciso da un ragazzo del posto

 

-Van Gogh dipinse "Notte stellata" guardando fuori dalla finestra dell'ospedale nel quale era ricoverato

Vincent Van Gogh mi ha sempre affascinato e le sue opere mi hanno sempre rapita...

Custodirò gelosamente questa opera e quando vorrò immergermi nel modo incantato di Vincent mi basterà aprire l' opera e immergermi nei suoi colori sgargianti e oscuri, perchè alla fine siamo tutti un pò Van Gogh...

 

Ringrazio per questa opportunità Stefania del Canale You tube:

                                     LIBRI COME IL PANE 

 

e Miss tortellino dalla pagina Instagram:

 

Grazie per l' opportunità... 

 

   Un abbraccio                                                                Veronica 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso.
(Fabrizio Caramagna)

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now